Luna e orto

La luna e l’orto

ASCENDENTE E DISCENDENTE

La luna oltre che ad un movimento rotatorio intorno alla Terra ha un movimento “oscillatorio” ovvero una fase in cui si alza dalla linea dell’orizzonte, giorno dopo giorno fino a raggiungere il suo punto massimo più alto del cielo (luna ascendente) da sud a nord, in questi 14 giorni la luna attraversa i segni zodiacali del sagittario, capricorno, acquario, pesci, ariete e toro poi torna ad invertire in discendente il movimento e tornare ad abbassarsi verso l’orizzonte (luna discendente) da nord a sud.

La luna discendente ci permette di seminare al di fuori della fasi lunari. In agricoltura questa è un’opportunità in più che la luna ci offre perchè non sempre il tempo ci dà la possibilità di eseguire le semine il giorno prefissato (pioggia, freddo…) Un esempio:
Dobbiamo seminare un cereale, i cereali vanno seminati a luna crescente nei segni di fuoco possibilmente ariete o leone. Se non fosse possibile seminare in questi giorni si può fare con la luna discendente. Il risultato sarà leggermente inferiore ma sempre buono.
La raccolta del cereale va effettuata a luna ascendente.

Quando la luna è nel periodo ascendente favorisce la salita della linfa verso le sommità della pianta, per questo è il periodo migliore per innestare e per il raccolto dei frutti.

Il periodo discendente favorisce lo sviluppo radicale, vanno eseguiti i lavori di potatura degli alberi e delle siepi, i trapianti, la concimazione e la raccolta delle radici.

I TRIGONI

Ogni coltura ha il suo trigono che si deduce dalla finalità del prodotto. Le cure colturali ai vegetali vanno eseguite nello stesso trigono di semina. Semplificherò con un esempio: della carota si adopera la parte sotterranea quindi è una radice, le operazioni di semina e cure colturali (trattamenti biologici) andranno eseguite nel trigono della radice (toro, vergine, capricorno), anche la raccolta. La patata è una radice, se raccolta nel trigono delle foglie (cancro, scorpione, pesci) avrà un sapore acquoso e non si conserverà a lungo. L’insalata andrà seminata, curata e raccolta nel trigono delle foglie e così via.

Il trigono dell’acqua e delle foglie:
è favorito lo sviluppo della massa fogliare di una pianta.
E’ favorita la coltivazione di insalate, spinaci , porri e tutti i tipi di cavolacee

Il trigono del calore dei frutti:
favorisce la maturazione dei semi e dei frutti, va bene coltivare pomodori fagioli e cavoli.

Il trigono della terra e delle radici:
migliora le rese dei tuberi e le radici come le carote, le cipolle, ravanelli, le patate.

Il trigono della luce e dei fiori:
stimola una ricca fioritura nelle piante da fiore.

QUANDO PREPARARE IL TERRENO, SEMINARE, PIANTARE … RACCOGLIERE I FRUTTI

Preparazione del terreno

Dissodare il terreno con la Luna calante in Capricorno, evitare nel Sagittario.

Seminare e trapiantare
Le carote, i finocchi ,le verdure ipogee e invernali, seminarle con la Luna calante in Toro, Capricorno o Vergine, o nei segni di fuoco, Ariete, Leone o Sagittario.
Pomodori, melanzane, zucchine, i frutti vanno seminati o trapiantati nei segni di fuoco.
Seminare e piantare le verdure a foglia, insalata, bietole ecc, in Luna calante nei segni d’acqua, Pesci, Scorpione o Cancro.
Le piante che devono crescere in altezza è meglio seminarle con la Luna crescente nel Sagittario.
Per seminare cereali, va bene la Luna crescente in Leone se il terreno è molto bagnato, altrimenti ,sempre nei segni di fuoco: Ariete o Sagittario.

Erbacce
Estirpare le erbe indesiderate con la Luna calante in Capricorno e Acquario.

Concimare
Le verdure a foglie vanno concimate a Luna piena e calante nei segni d’acqua o di terra.
I frutti vanno concimati con la Luna piena e calante, nei segni di fuoco ma non in Leone o nei segni di terra.
Concimare le verdure ipogee, nei giorni di Luna piena e calante nei segni di Terra.
Concimare anche i fiori con la Luna piena e calante ma non nei segni d’aria.

Raccogliere i frutti dell’orto
Raccogliere i frutti, le verdure e i cereali per poi farne delle riserve, nei giorni di Luna calante nel segno dell’Ariete, il più indicato perchè si mantengono di più le scorte, ma anche Gemelli e Sagittario.

UN ANNO CON LA LUNA NEL FRUTTETO FAMILIARE

GENNAIO-FEBBRAIO
Quando la temperatura è di alcuni gradi sottozero, meglio sospendere i lavori nel frutteto che causerebbero solo disagio alle piante, se invece le temperature non sono scese sotto zero, non è nevicato, si può iniziare la potatura invernale. Il momento migliore è quando la luna calante, transita nei segni zodiacali dei frutti/fuoco, ariete, leone e sagittario. La potatura invernale, dovrebbe limitarsi al taglio dei rami secchi e dell’asse centrale delle giovani piante, per favorire la formazione dell’impalcatura. Nelle piante adulte, dove è necessario, andrà sfoltita la chioma Puoi dare con la potatura, la forma che vuoi alla tua pianta. Per il frutteto famigliare ti suggerisco la forma a vaso.

MARZO-APRILE
Sono molti i lavori in questo periodo, eseguili tempestivamente e nel momento giusto, seguendo le fasi lunari perchè ciò determinerà la produttività della pianta. Completa i lavori di potatura,sempre in luna calante, così l’albero perderà meno linfa. Brucia tutti i rami e le foglie tagliate, lontano dalle piante, per arginare le infestazioni dei parassiti. Completa i nuovi impianti Se non sei riuscito a concimare il terreno in autunno,puoi farlo in questo periodo, con la luna calante, quando la luna transita nei segni zodiacali dell’ariete e del sagittario, lavora molto bene la terra con il letame, fino a renderla friabile. Pulisci le piante dalle prime erbe infestanti, ma lascia qualche piantina d’ortica, richiamerà le coccinelle, preziose predatrici degli afidi, infestanti per le tue piante. Secondo il clima e con la luna calante, esegui il primo intervento contro i parassiti vegetali con poltiglia bordolese, contro i parassiti animali (afidi, acari, ragni…) usa prodotti a base di piretro, seguendo attentamente le istruzioni del venditore o dell’etichetta. Puoi stimolare la crescita vegetativa degli alberi da frutto, con un concime fogliare assolutamente biologico: Fai macerare 1/2 kg d’ortica con 50 litri d’acqua, per 3-5 giorni, prima che prenda un odore troppo forte di urina, spruzzalo sulle foglie delle piante. Per rendere le tue piante più forti, perciò più resistenti agli attacchi dei parassiti fungini, porta ad ebollizione 50 litri d’acqua dove prima hai tagliuzzato 1/2 kg d’equiseto fresco, fai bollire per 20 minuti. Raffreddato il decotto, spruzzalo sulla vegetazione, nelle ore più fresche della giornata. Marzo ed aprile sono mesi buoni per eseguire gli innesti a triangolo, spacco inglese, spacco pieno, semplice ed a corona, su alcune specie di piante. Ti consiglio di eseguire questi lavori durante la luna crescente, transitante nei segni zodiacali dei frutti. Nelle drupacee, fino alla metà di marzo si possono eseguire gli innesti a triangolo e doppio spacco inglese. In aprile, quando la luna è calante e transita nei segni dei frutti, sulle piante innestate, elimina i germogli cresciuti lungo il fusto, pulendo il portainnesto, così favorisci la crescita dei germogli nati dalle gemme d’innesto.

SETTEMBRE-OTTOBRE
Settembre e la prima metà di ottobre, con la luna ascendente o calante nei segni zodiacale dei frutti, raccogli le pere e le mele prima che completino la loro maturazione, se è piovuto, fai asciugare la frutta prima di raccoglierla. Attento ai rami del pero, sono molto fragili e staccando la frutta si possono rompere. Raccogli le mandorle, le nocciole e le noci, mettile ad essiccare per 2 settimane circa al sole, poi riponile in un ambiente fresco e asciutto. Le mandorle vanno liberate dal guscio esterno, le noci dal mallo, per facilitare l’asciugatura, per questa operazione, usa un paio di guanti di plastica, perchè il mallo delle noci macchia le mani di marrone scuro. In ottobre inizia a pensare dove sistemare nuove piante, lavora il terreno, sempre avendo prima sparso quest’ultimo, di ottimo letame maturo di almeno un anno, è importante che il letame non sia fresco perchè brucierebbe le piante. Scava le buche pari al numero delle piante da mettere a dimora. Per concimare ti consiglio il letame di pecora, di cavallo o mucca, secondo la mia esperienza mi sembrano tutti e tre idonei per le piante del frutteto familiare.

NOVEMBRE-DICEMBRE
Quando la luna transita nei segni zodiacali dei frutti, ariete, leone, sagittario è il periodo migliore per mettere a dimora nuove piante da frutto. Procedi inserendo nella buca, il paletto-tutore che servirà da sostegno alla giovane pianta, sceglilo alto e robusto abbastanza da poter accompagnare la crescita di quest’ultima per qualche anno. Taglia le radici troppo lunghe o rotte e inserisci la pianta nella buca, sistema bene la terra intorno alle radici e pigia con i piedi per non lasciare dei vuoti che nuocerebbero all’albero, continua così fino quando la buca è piena di terra, deve essere al livello del terreno. Applica, nel fusto dell’alberello, un’etichetta impermeabile con il nome della varietà, potrà tornarti utile per la potatura e le cure della pianta. Ti consiglio quando metti a dimora una pianta, di avere un terreno nè troppo asciutto nè troppo bagnato, i ristagni d’acqua con le gelate danneggiano la pianta fino ad ucciderla.

LE PIANTE DA UTILIZZARE SECCHE

Anche quando raccogli le erbe da seccare per l’inverno, puoi farlo seguendo le regole delle fasi lunari perchè così non rischi di vederle marcire e le virtù medicamentose e aromatiche della pianta rimangono intatte.

Il momento migliore per raccogliere le erbe è con la Luna nei segni d’aria, Gemelli, Bilancia e Acquario.

Fai seccare le piante all’ombra e in un ambiente areato. Raccogli solo le erbe che conosci e di cui hai bisogno ma informati che non siano protette o che non ci siano limiti nella raccolta.

LE PIANTE DA UTILIZZARE FRESCHE

La primavera e l’estate sono i periodi migliori per la raccolta delle erbe selvatiche, le piante nuove sono ricche di virtù, scegli una bella giornata di sole.

Raccogli le foglie nella mattinata quando la rugiada si è asciugata, in Luna crescente tra il novilunio e il plenilunio, nei giorni delle foglie, Cancro, Scorpione e Pesci.

I fiori raccoglili in pieno giorno quando il sole splende in alto nel cielo, nei giorni dei fiori, Gemelli, Bilancia, Acquario, con la luna in fase crescente.

Anche i frutti e i semi puoi raccoglierli durante il giorno, ma sempre in una bella giornata asciutta, con la luna calante nei giorni dei frutti, Ariete, Leone, Sagittario, così puoi anche conservarli per l’inverno, con la luna crescente per mangiarli subito.

Le radici invece vanno raccolte la mattina o la sera in autunno ma in luna calante, nei giorni delle radici, Toro, Vergine e Capricorno.

La posizione della Luna nello zodiaco è importante soprattutto se vuoi curare una parte del tuo corpo. Un esempio, il tarassaco o dente di leone è una pianta comunissima ma ricca di virtù depurative soprattutto stimola le secrezioni del fegato, volendo agire su quest’ultimo, sapendo che nel “corpo zodiacale” il fegato è governato dal Sagittario, raccoglierai le foglie e i fiori del dente di leone, in una mattinata, quando la rugiada si è asciugata, con la Luna crescente, quando la linfa della pianta sale dalle radici alla cima della pianta, tra il novilunio e il plenilunio nei giorni del Sagittario, segno zodiacale che governa il fegato. Per disturbi alle articolazioni, raccogli le tue erbe quando la Luna transita nel Capricorno, per problemi ai reni in Bilancia.

CURA PERSONALE

Corrispondenze anatomiche dei segni zodiacali

-ARIETE
Governa la testa e gli organi che vi si trovano: cervello, cuoio capelluto,orecchie, mascella e labbro superiore. Predispone alle malattie ad essi collegate: mal di testa, mal di denti, problemi oculari e auricolari, ipertensione,insonnia .

-TORO
Governa il collo, la nuca, il cervelletto, la gola, la laringe, le tonsille, la mascella e il labbro inferiore, la lingua. Predispone alle malattie ad esso collegate: tonsilliti, laringiti, adenopatie, cervicali e torcicollo.

-GEMELLI
Governa l’apparato respiratorio: bronchi e polmoni, parte dei seni nasali, la trachea, la parte superiore del torace e dell’esofago, i capillari. Predispone perciò a queste malattie: patologia dell’apparato respiratorio, astenia psiconervosa.

-CANCRO
Governa parte dei seni e l’apparato digestivo con tutte le malattie che vi si ricollegano.

-LEONE
Governa il cuore e la circolazione venosa, il dorso e il midollo spinale. Predispone alle seguenti malattie: problemi di ipertensione, malattie cardiache, infiammazioni alla schiena o al midollo spinale.

-VERGINE
Governa l’intestino e la regione addominale, lo stomaco, la parte inferiore dei polmoni e parte dei seni. Predispone alle seguenti malattie: patologia allo stomaco, nevrosi e depressioni.

-BILANCIA
Governa i reni e l’apparato urinario, gli organi genitali interni soprattutto femminili, in parte la prostata, le ghiandole surrenali le vertebre lombari. Le malattie a cui perdispone sono: calcoli renali, cistite, affezioni veneree, diabete. lombaggini.

-SCORPIONE
Governa gli organi genitali interni ed esterni, la parte bassa dell’apparato digestivo con tutte le patologie a loro collegate.

-SAGITTARIO
Le sue corrispondenze anatomiche sono: le coscie, il fegato, il pancreas, i polmoni, la circolazione arteriosa, la colonna vertebrale, l’osso sacro coccige. Le malattie perciò ad esso correlate sono: la sciatica, i disturbi epatici, ipertensione, l’artrosi e le affezioni ai polmoni.

-CAPRICORNO
Governa: le ginocchia, le ossa, i denti, i capelli, le unghie e la pelle. Le patologie sono quelle ad esse collegate: artrite, affezioni cutanee, tubercolosi, gotta, arteriosclerosi.

-ACQUARIO
Governa le gambe e le caviglie, il sistema nervoso la circolazione del sangue. Le sue malattie sono: vene varicose, spasmofilia, disturbi midollari e affezione nervose.

-PESCI
Governa i piedi, ma poichè si dice che il freddo ai piedi può determinare delle malattie, lo rapportiamo anche con l’intestino e i problemi polmonari.

Comments are closed.

Copyright 2004-2015, Partita IVA 13283130154

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi